INDENNIZZI

INDENNIZZI

Lo Stato Italiano, riconoscendo la sua responsabilità morale e giuridica, oltreché sanitaria, per gli innumerevoli casi di danni a soggetti emotrasfusi che, in tali circostanze, abbiano subito un contagio epatico e, comunque, danni anche di diversa natura, in virtù di vaccinazioni, trasfusioni e somministrazione di emoderivati infetti, contagio da operatori sanitari in occasione e durante il servizio, prevede, per i superiori casi, un indennizzo a favore del danneggiato consistente in un assegno bimestrale cumulabile con ogni altro emolumento a qualsiasi titolo percepito, ed in un ulteriore somma corrispondente all’importo dell’indennità integrativa speciale.

I benefici spettano altresì al coniuge che risulti contagiato da uno dei soggetti di cui all’articolo 1, nonché al figlio contagiato durante la gestazione.

Ancora, gli indennizzi de quibus sono ottenibili, anche dai soggetti che abbiano subito un contagio da sangue infetto in virtù di emodialisi effettuate sia in ambienti ospedalieri pubblici che presso strutture sanitarie private.

Avv. Silvio VIGNERA

Condividi: