AGGRAVAMENTO

COSA S’INTENDE PER “AGGRAVAMENTO”

Si verifica “aggravamento” quando una patologia, prima ascritta ad una categoria, per la sua ingravescenza, vada poi ascritta ad una più grave categoria.

Ad esempio, un soggetto che prima sia affetto da una semplice “Epatite C”, che poi si aggravi in “Cirrosi Epatica” e poi ancora in “Epatocarcinoma”, ha diritto all’ascrivibilità ad una più alta categoria (come noto, le categorie sono otto).

Avv. Silvio VIGNERA

Condividi: