Il caso riguarda un ragazzo che nei primi anni di vita (tra il 1978 ed il 1979) ha avuto somministrate le vaccinazioni obbligatorie, tra cui tre dosi di vaccino antipolio.

Nel 2013 si è rivolto all’Avv. Silvio VIGNERA per valutare la possibilità di ottenere gli indennizzi ed il risarcimento previsti dalla legge da parte del Ministero della Salute. Esaminata e valutata la pratica, lo studio si è attivato seguendo l’itinerario più veloce, senza intraprendere causa, cosicché nel 2014 si è ottenuto per il cliente un indennizzo di circa € 802.000,00 oltre ad un assegno mensile di quasi € 5.000,00, che il Ministero della Salute dovrà corrispondergli vita natural durante.

.

Condividi: